Lucciole e stelle…


Immagine

D’estate le vedi luccicare tra gli alberi, sembrano stelle,  nel  buio della notte, ma così vicine da poterle toccare.

Portano con  se  ogni  anno,  quando tornano, tanti  bei ricordi, troppo  lontani: quando tutto era più  facile e d’estate si  stava sotto la  grande quercia ad ascoltare le favole della Nonna,  il sole  scottava meno, e ogni giorno si viveva  un’avventura diversa, si partiva con  le biciclette e si cercava qualcosa di  indimenticabile , tornando poi, senza niente di che, ma con le  ginocchia sbucciate che solo la  mamma  sapeva curare.

Immagine

Poi arrivata la sera, fino a tardi si stava  a cercare di  raccogliere quelle stelle piccine per metterle in un barattolo  bucato e  poterle  tenere con se almeno per una notte, canticchiando  una filastrocca nella speranza di attirarne di più :

<<Lucciola Lucciola vieni da me, che ti do il  pan del Re , il pan del Re e della Regina, Lucciola Lucciola vieni vicina!>>

Bastava poco per essere una famiglia, per essere felici davvero.Immagine

 

 

 

Annunci